Nisargadatta Maharaj: Che cosa non va nella mente?

Che cosa non va nella mente? Interrogante = I Maharaj = M I.: Secondo me, non c’è nulla di sbagliato nel mio corpo e nel mio essere. Non li ho fatti io e non occorre migliorarli. Piuttosto, qualcosa non funziona nel “corpo interno”, mente, coscienza, antahkarana, o comunque si chiami. M.: Che cosa non va nella mente? I.: È inquieta, … Continue reading

Philip Renard: “Io” è una porta. 4 di 4.

“Io” è una porta. Parte 4: Nisargadatta Maharaj. Link alla Parte 3 >>> “Non c’è che un solo stato, non due. Quando lo stato “Io sono” è presente, conoscerete molte esperienze, ma l’ “io sono” e l’Assoluto non sono due. Nell’Assoluto lo stato di “Io sono” sopravvive e allora accade l’esperienza”. Potremmo dire che “lasciarsi intrattenere dalla Seduttrice” equivale a … Continue reading

Philip Renard: “Io” è una porta. 3 di 4.

“Io” è una porta; Parte 3: Nisargadatta Maharaj. Link alla Parte 2 >>> Per me Nisargadatta Maharaj fu uno dei più grandi insegnanti del XX secolo. Ciò che in particolare lo rende così importante è la sua notevole capacità a dimostrare che tutto ciò che poteva essergli chiesto non era fatto che di concetti. Poi distruggeva quei concetti mettendo in … Continue reading

Nisargadatta Maharaj: Può essere più ridicolo?

Può qualcosa essere più ridicolo? “Nel mio stato di unicità e integrità io non sapevo di esistere. E poi, un giorno, mi fu detto che ero ‘nato’, che un particolare corpo era ‘me’, giorno dopo giorno e, cosí, ho costruito una pseudo-personalità, soltanto perchè avevo accettato l’accusa di essere nato, pur essendo pienamente consapevole che non avevo esperienza di essere … Continue reading

Nisargadatta Maharaj: L’inspiegabile.

Il tentativo di spiegare l’inspiegabile. I.: Interrogante M.: Maharaj I.: Esistono tante teorie sulla natura dell’uomo e dell’universo. Quella della creazione, dell’illusione, del sogno – e molte altre -. Qual è la vera? M.: Tutte sono false e vere insieme. Puoi scegliere quella che più ti aggrada. I.: Mi sembra che propendiate per la teoria del sogno. M.: Sono tutti … Continue reading

Nisargadatta Maharaj: Chi sei? La risposta non è nelle parole.

Chi sei? La risposta non è nelle parole. Impegna la tua mente nella misura in cui ti è utile per i tuoi impegni giornalieri, non al di là di questo. Colui che ha conoscenza, non fa che testimoniare o cancellare qualunque esperienza ottenibile attraverso la mente, come priva di sostanza. Tutto questo gioco del mondo è nel regno della mente; … Continue reading

Nisargadatta Maharaj: La persona non è il Soggetto.

La persona non è mai il Soggetto. I.: = Interrogante M.: = Maharaj I.: Dite che la realtà è unica e che interezza e unità sono gli attributi della persona. La realtà è dunque una persona, e l’universo è il suo corpo? M.: Qualunque cosa tu possa dire, sarà vera quanto falsa. Le parole non vanno oltre la mente. I.: … Continue reading

Nisargadatta Maharaj: Tempo, mente, identità.

Tempo, mente, identità, meditazione. Non può esserci continuità nell’esistenza. La continuità implica un’identità nel passato, nel presente e nel futuro. Ma una tale identità è impossibile, dato che gli stessi oggetti con cui ci si identifica fluttuano e cambiano. La continuità, la permanenza, non sono che illusioni create dalla memoria, pure proiezioni mentali d’un modello laddove non può esserci alcun … Continue reading

Nisargadatta Maharaj: Una mente tranquilla.

Una mente tranquilla. “Sono entrato nel vostro stato di sogno per dirvi: smettete di fare del male a voi stessi e agli altri, smettete di soffrire, svegliatevi!” Sri Nisargadatta Maharaj “La mente è discontinua. Ha ripetuti vuoti, come nel sonno o durante uno svenimento, e si distrae. Deve esserci qualcosa di continuo per registrare la discontinuità… Finché osservi la mente, … Continue reading

Nisargadatta Maharaj: L’amore è “Io sono”.

L’amore è la conoscenza del “Io sono”. Dio può esistere, ma solo se c’è un “Io” che lo percepisce. Senza un “Io” che lo percepisce, chi potrà confermare la sua esistenza? E’ l’ ”Io”che crea Dio. Tutti parlano della coscienza di sé, ma in realtà le parole non possono descriverla. Le parole possono far si che uno stato senza oggetto … Continue reading

Nisargadatta Maharaj: Nella pura coscienza c’è la luce.

Nella pura coscienza c’è la luce. “E’ solo la vostra auto-identificazione con la vostra mente che vi rende felici o infelici… Ribellatevi contro la vostra schiavitù alla vostra mente, vedete i vostri legami come auto-creati e spezzate le catene dell’attaccamento e della repulsione. Tenete a mente il vostro obiettivo della libertà, fino a quando in voi sorgerà la constatazione che … Continue reading

Nisargadatta Maharaj: Il conoscitore.

Il conoscitore. I.: Interrogante M.: Maharaj I.: La coscienza-testimone è permanente o no? M.: Non lo è. Il conoscitore sorge e tramonta insieme al conosciuto. Ciò in cui essi sorgono e tramontano è oltre il tempo. I.: Nel sonno non c’è né il conosciuto, né il conoscitore. Che cosa mantiene il corpo sensibile e ricettivo? M.: Non puoi dire che … Continue reading