Nisargadatta Maharaj: Sei solo un corpo?

Non sei solo un corpo. Fintanto che ti prenderai per una persona, un corpo-mente separato dal flusso della vita, che ha una volontà propria e persegue le proprie mete, starai vivendo solo in superficie e qualunque cosa tu faccia sarà di breve durata e di poco valore. Mera paglia per alimentare le fiamme della vanità. Non è forse importante per … Continue reading

Nisargadatta Maharaj: L’illusione del mondo.

L’illusione del mondo. Maharaj risponde alle domande di un discepolo: Le immagini appaiono e scompaiono sullo specchio della coscienza. Lo specchio rimane. Impara a riconoscere l’immobile nel mobile, l’invariabile nel mutevole, finché vedrai che tutte le differenze sono solo apparenti e che l’unicità è un fatto. Questa identità di base puoi chiamarla Dio, Brahman, o matrice prakriti; le parole contano poco, … Continue reading

Nisargadatta Maharaj: Nel sonno, che fate?

Nisargadatta Maharaj: Nel sonno, che fate? D.: Domanda M.: Maharaj D.: Nel sonno, che fate? M.: So di dormire. D.: Il sonno non è uno stato d’incoscienza? M.: Certo. So di essere incosciente. D.: E quando siete sveglio o sognate? M.: So di essere sveglio o di sognare. D.: Non capisco. Vorrei precisare i miei termini: per “addormentato”, intendo non-cosciente; … Continue reading

Nisargadatta Maharaj: Che cosa non va nella mente?

Che cosa non va nella mente? Interrogante = I Maharaj = M I.: Secondo me, non c’è nulla di sbagliato nel mio corpo e nel mio essere. Non li ho fatti io e non occorre migliorarli. Piuttosto, qualcosa non funziona nel “corpo interno”, mente, coscienza, antahkarana, o comunque si chiami. M.: Che cosa non va nella mente? I.: È inquieta, … Continue reading

Philip Renard: “Io” è una porta. 4 di 4.

“Io” è una porta. Parte 4: Nisargadatta Maharaj. Link alla Parte 3 >>> “Non c’è che un solo stato, non due. Quando lo stato “Io sono” è presente, conoscerete molte esperienze, ma l’ “io sono” e l’Assoluto non sono due. Nell’Assoluto lo stato di “Io sono” sopravvive e allora accade l’esperienza”. Potremmo dire che “lasciarsi intrattenere dalla Seduttrice” equivale a … Continue reading

Philip Renard: “Io” è una porta. 3 di 4.

“Io” è una porta; Parte 3: Nisargadatta Maharaj. Link alla Parte 2 >>> Per me Nisargadatta Maharaj fu uno dei più grandi insegnanti del XX secolo. Ciò che in particolare lo rende così importante è la sua notevole capacità a dimostrare che tutto ciò che poteva essergli chiesto non era fatto che di concetti. Poi distruggeva quei concetti mettendo in … Continue reading

Nisargadatta Maharaj: Può essere più ridicolo?

Può qualcosa essere più ridicolo? “Nel mio stato di unicità e integrità io non sapevo di esistere. E poi, un giorno, mi fu detto che ero ‘nato’, che un particolare corpo era ‘me’, giorno dopo giorno e, cosí, ho costruito una pseudo-personalità, soltanto perchè avevo accettato l’accusa di essere nato, pur essendo pienamente consapevole che non avevo esperienza di essere … Continue reading

Nisargadatta Maharaj: L’inspiegabile.

Il tentativo di spiegare l’inspiegabile. I.: Interrogante M.: Maharaj I.: Esistono tante teorie sulla natura dell’uomo e dell’universo. Quella della creazione, dell’illusione, del sogno – e molte altre -. Qual è la vera? M.: Tutte sono false e vere insieme. Puoi scegliere quella che più ti aggrada. I.: Mi sembra che propendiate per la teoria del sogno. M.: Sono tutti … Continue reading

Nisargadatta Maharaj: Chi sei? La risposta non è nelle parole.

Chi sei? La risposta non è nelle parole. Impegna la tua mente nella misura in cui ti è utile per i tuoi impegni giornalieri, non al di là di questo. Colui che ha conoscenza, non fa che testimoniare o cancellare qualunque esperienza ottenibile attraverso la mente, come priva di sostanza. Tutto questo gioco del mondo è nel regno della mente; … Continue reading

Nisargadatta Maharaj: La persona non è il Soggetto.

La persona non è mai il Soggetto. I.: = Interrogante M.: = Maharaj I.: Dite che la realtà è unica e che interezza e unità sono gli attributi della persona. La realtà è dunque una persona, e l’universo è il suo corpo? M.: Qualunque cosa tu possa dire, sarà vera quanto falsa. Le parole non vanno oltre la mente. I.: … Continue reading

Nisargadatta Maharaj: Tempo, mente, identità.

Tempo, mente, identità, meditazione. Non può esserci continuità nell’esistenza. La continuità implica un’identità nel passato, nel presente e nel futuro. Ma una tale identità è impossibile, dato che gli stessi oggetti con cui ci si identifica fluttuano e cambiano. La continuità, la permanenza, non sono che illusioni create dalla memoria, pure proiezioni mentali d’un modello laddove non può esserci alcun … Continue reading

Nisargadatta Maharaj: Una mente tranquilla.

Una mente tranquilla. “Sono entrato nel vostro stato di sogno per dirvi: smettete di fare del male a voi stessi e agli altri, smettete di soffrire, svegliatevi!” Sri Nisargadatta Maharaj “La mente è discontinua. Ha ripetuti vuoti, come nel sonno o durante uno svenimento, e si distrae. Deve esserci qualcosa di continuo per registrare la discontinuità… Finché osservi la mente, … Continue reading