Osho: I tre idioti.

I tre idioti. L’uomo finge continuamente di essere quello che non è; è un modo per nascondere se stesso. Chi è brutto cerca di sembrare bello, chi è preda di angosce cerca di sembrare felice, chi non sa niente cerca di dimostrare di sapere tutto. E le cose vanno avanti in questo modo. Se non diventi consapevole dei tre idioti … Continue reading

Osho: L’oca è fuori.

L’oca è fuori. Domanda: Spesso vado in panico e ho paura di impazzire. Osho: La cosa fondamentale da capire è che tu non sei la mente – né la parte luminosa, né quella oscura. Se ti identifichi con la parte bella, diventa impossibile disidentificarti dalla parte più brutta; sono due facce della stessa medaglia. La puoi prendere in blocco, o … Continue reading

Osho: Mindfulness.

Mindfulness. Consapevolezza cosciente. La via semplice… non i metodi complessi, non le posture Yoga, non rituali estremamente complicati. Un Maestro insegna metodi semplici, estremamente semplici, qualcosa che chiunque voglia praticare può spellare in questo preciso momento. I suoi metodi sono così semplici e spontanei che ti stupirai: come mai non sei riuscito a scoprirli da solo? Sono così elementari! Nel … Continue reading

Osho: Osservatore interiore o spettatore?

Osservatore interiore o spettatore? Domanda: Ci dici continuamente di “essere un testimone, un osservatore”, di tutto quello che facciamo, pensiamo e sentiamo. Ma può una coscienza che è testimone cantare davvero, danzare e gustare la vita? Osho: La mente deve fare queste domande, prima o dopo, perché la mente ha molta paura che tu diventi un testimone. Perché la mente … Continue reading

Osho: Come posso essere felice?

Come posso essere felice? Nel flusso della vita. Domanda: Osho, come posso riuscire a essere felice? Osho: Se vuoi essere felice, diventerai infelice – proprio questo voler essere felice, creerà in te l’infelicità. Ecco perché la gente è infelice. Tutti vogliono essere felici e tutti diventano infelici. Vedi il problema? Hai mai incontrato qualcuno che non voleva essere felice? Se … Continue reading

Osho: Perchè affliggersi ora?

Perchè dovrei affliggermi ora? Questa è la logica corrente: se ami molto una persona, soffrirai enormemente quando verrà a mancare. E’ una logica ingannevole, che nasconde un grosso punto debole. In realtà, se hai amato veramente una persona, quando se ne andrà non ne sarai molto afflitto. Se, al contrario, non l’hai amata profondamente, quando se ne andrà il tuo … Continue reading

Osho: Osservatore interiore … o spettatore?

Osservatore interiore … o spettatore? Domanda: Ci dici continuamente di “essere un testimone, un osservatore”, di tutto quello che facciamo, pensiamo e sentiamo. Ma può una coscienza, che è testimone, cantare davvero, danzare e gustare la vita? Osho: La mente deve fare queste domande, prima o dopo, perché la mente ha molta paura che tu diventi un testimone. Perché la … Continue reading

Osho: La meditazione è un trucco.

La meditazione è un trucco. Stare in silenzio è l’arte più semplice del mondo. Non si tratta di fare, ma di non-fare. Cosa c’è di difficile ? Ti sto mostrando la strada per l’illuminazione attraverso la pigrizia!! Non c’è niente da fare per raggiungerla, perchè essa è la tua natura. La possiedi già. Solo che sei così occupato dalle cose … Continue reading

Osho: La casa sta bruciando.

La casa sta bruciando ma nessuno se ne accorge. […] Ho sentito un aneddoto. Alla riunione di un partito conservatore venne invitato a parlare Lord Mancroft, che si presentò trafelato e all’ultimo momento. Raggiunta la tribuna, con voce alquanto scossa disse al pubblico: “Scusatemi se accorcerò un po’ il mio discorso, ma il fatto è che la mia casa sta … Continue reading

Osho: Il bisogno di essere speciali.

Il bisogno di essere speciali. Domanda: Mi sento depressa e mi giudico molto, senza sapere perché… Risposta: Questo è un modo per non cambiare, un trucco della mente. Invece di essere usata per comprendere, l’energia va nel giudizio, nella condanna… e un cambiamento può avvenire solo tramite la comprensione, non la condanna. La mente è molto astuta; appena nota dei … Continue reading

Osho: Tu sei il mondo.

Tu sei il mondo. Anche se ti ritiri dal mondo e vai a vivere in un monastero, tu continuerai ad essere responsabile di questo mondo!!! Sei responsabile perché sei fuggito!! Sei fuggito dalle tue responsabilità!!! Una persona che opera in negativo, non sembra altrettanto responsabile, ma la sua responsabilità è assolutamente identica, poiché nella vita c’è un equilibrio. La frase … Continue reading

Osho: Ricordarsi di sè.

Ricordarsi di sè. Ovunque tu sia, ricordati di te stesso, che esisti: questa consapevolezza di esistere deve diventare costante. Non il tuo nome, la tua appartenenza, la tua nazionalità, queste sono cose futili, assolutamente inutili. Ricorda solo: “Io Sono”. Questo non deve essere dimenticato!! Questo è ciò che gli indù chiamano “ricordare se stessi”, che Buddha ha chiamato la “giusta … Continue reading