Swami Ritajananda: Il silenzio e la vita spirituale.

Il silenzio e la vita spirituale. In India esiste una preghiera molto nota, che viene indirizzata al Signore Dakshinamurti. In essa si trova una descrizione del maestro e del suo modo di insegnare. Egli era giovane ed i suoi discepoli persone molto anziane. Il maestro non accennava ad una sola parola. Ma tutti i dubbi dei suoi discepoli venivano dissipati. … Continue reading

Swami Veetamohananda: La forza della meditazione.

La forza della meditazione. La forza della meditazione ci spinge verso l’alto, verso il progresso. Spunti di riflessione dagli insegnamenti di Swami Veetamohananda. Un altro modo di (praticare distacco e padronanza di sé che possono aiutarci per superare la paura e migliorare la volontà – ndr) è: la meditazione. Voi potete dire: “Abbiamo praticato molte specie di meditazione, ma non siamo … Continue reading

Vasana: Il subconscio latente.

Vasana.   “Ciascuno vede ciò che si porta nel cuore.” Johann Wolfgang Goethe Gli antichi indù erano grandi conoscitori dell’animo umano, infatti avevano scoperto la complessa struttura psicologica dell’essere umano, perciò conoscevano anche l’inconscio. I maestri dell’antica India usavano il termine “vasana” per indicare ciò che risiede a livello latente nel subconscio dell’uomo. Vasana è un termine molto usato nel Vedanta … Continue reading

Shankara: La conoscenza del Sè.

Atmabodha: La conoscenza del Sè. 1. Questi versi sono scritti a beneficio di chi è stato purificato dalla pratica di una disciplina – di chi ha acquietato la propria mente, liberandola da ogni desiderio che non sia quello di raggiungere la Liberazione. 2. Come il fuoco è la causa diretta della cottura, così la conoscenza, e solo essa, è la … Continue reading