La Coscienza, questa sconosciuta.

La Coscienza, questa sconosciuta. Che la coscienza sia un fenomeno complesso, di difficile soluzione sul piano strettamente scientifico, non lo scopro certo io, è materia di studio che richiede l’interdisciplinarietà di diversi settori, dalla filosofia alla psicologia, dalla medicina alla psichiatria, ma anche di una scienza esatta come la fisica. Senza dubbio è un fenomeno soggettivo, che ognuno può interpretare … Continue reading

Il vuoto mentale.

Vuoto mentale. In realtà, il vuoto mentale non è nemmeno uno stato della mente, ma l’essenza originale della mente che il Buddha e il sesto patriarca sperimentarono. “Essenza della mente”, “mente originaria”, “vero volto”, “natura di buddha”, “vacuità”: tutte queste parole significano la calma assoluta della mente. Shunryu Suzuki *** Dovremmo vivere sempre nel cielo oscuro e vuoto. Il cielo … Continue reading

Dall’attenzione mentale alla Presenza.

Dall’Attenzione Mentale alla Presenza. Quando iniziamo a svolgere gli esercizi di presenza, dapprima ciò che facciamo non è realmente un essere presenti, ma un prestare attenzione mentale a noi stessi o un concentrarci sul pensiero fisso di “dover esserci”. Questo è un paradosso, in quanto cerchiamo di essere presenti facendo qualcosa, come prestare attenzione, laddove la presenza non è, in … Continue reading

Io, io, io, io, io, io…. Ma io chi?

Io, io, io, io, io, io…. Ma io chi? IO? … sono un gruppo di identità in convivenza! Io, io, io, io, io, io…. Ma io chi?! È difficile definire i contorni di se stessi. Quella che comunemente chiamiamo personalità non è un monoblocco unico e stabile, ma una molteplicità di possibilità espressive in continuo mutamento. Ognuno di noi è … Continue reading

Jonathan Landsman: La realtà viene alterata dalla mente.

La realtà viene alterata dalla mente.   Secondo Tom Campbell, l’universo fisico è generato da una simulazione basata sulla probabilità, ovvero non basata sulla materia. Per il ricercatore della coscienza Tom Campbell, il nostro mondo non è come appare. Piuttosto che un ambiente concreto ed oggettivo, Campbell sostiene che il mondo sia, in verità, una “realtà virtuale”, una simulazione, molto … Continue reading

The Matrix: Non c’è alcun “cucchiaio”.

La Matrice: non vi è alcun “cucchiaio”. «La Matrice è ovunque. È tutt’intorno a noi. Anche ora, in questa stanza. Potete vederla quando guardate fuori dalla finestra o quando accendete il televisore. Potete sentirla quando andate al lavoro, quando andate in chiesa, quando pagate le tasse. È il mondo che vi è stato gettato sugli occhi per impedirvi di vedere … Continue reading

Bernadette Roberts: L’esperienza del non-sé. Cap. 6

L’esperienza del non-sé. Capitolo 6 Link al capitolo 5 >>> Si era verso la fine dell’inverno e le acque fangose del fiume erano ostruite dai detriti bruciati di un incendio montano che risaliva a due anni prima. Ogni giorno, mio figlio ed io sostavamo sulla riva a misurare l’altezza delle acque rigonfie, dopo di che lui, che aveva buoni occhi … Continue reading

Bernadette Roberts: L’esperienza del non-sé. Cap. 5

L’esperienza del non-sé. Capitolo 5 Link al capitolo 4 >>> Quantunque i meccanismi del cambiamento che si produsse durante il viaggio mi fossero sconosciuti, fui immediatamente in grado di riconoscere tanto la presenza di qualcosa di nuovo quanto l’assenza di qualcosa di vecchio; e il cambiamento avvenuto sulla collina, che coincise con l’inizio della seconda metà del viaggio, può meglio … Continue reading

Giordano Bruno: La materia è pensiero.

La materia è pensiero: Giordano Bruno anticipò la scienza. La Forza è la Vita Cosmica. Giordano Bruno non esprime filosofia, ma una scienza del futuro ed una saggezza antica; testimonia l’eterno presente e, con l’Arte della Memoria, indica il modo per viverlo. Anticipa la scoperta della Forza, la Vita Cosmica e rivela il grande segreto della materia nucleare che la … Continue reading

Bernadette Roberts: L’esperienza del non-sé. Cap. 4

L’esperienza del non-sé. Capitolo 4 Link al Capitolo 3 >>> La neve cadde presto quell’anno. Dopo due giorni di pioggia, mi svegliai di notte sentendo un gran silenzio, il silenzio che accompagna immancabilmente la neve. La tempesta lasciò trenta centimetri di neve, che trasformarono i boschi e le montagne tutt’intorno in un paesaggio totalmente nuovo, in cui mi parve di … Continue reading

Bernadette Roberts: L’esperienza del non-sé. Cap. 3

L’esperienza del non-sé. Capitolo 3 Link al capitolo 2 >>> Alla fine si rivelò assolutamente indispensabile apportare alcuni cambiamenti al mio modo di vivere. Per il momento, almeno, mi era diventato impossibile sopportare il flusso costante di banalità e rumore che costituiva il mio ambiente quotidiano. Venute a mancarmi le energie necessarie per controllare e tenere in pugno le condizioni … Continue reading

Bernadette Roberts: L’esperienza del non-sé. Cap. 2

Bernadette Roberts: L’esperienza del non-sé. Capitolo 2. Link al capitolo 1 >>> Quando la gioia che mi dava il vuoto cominciò a svanire, decisi di rinvigorirla trascorrendo qualche tempo in solitudine e in contemplazione del mio vuoto sé. Quantunque il nucleo centrale del sé fosse scomparso, ero sicura che il vuoto che restava, con il suo silenzio e la sua … Continue reading