Shakti: Diventare maestri di noi stessi.

Diventare maestri di noi stessi. Non c’è un momento in cui cominci a essere questo silenzio; può esserci però un momento in cui ne diventi consapevole. E poi, probabilmente, di nuovo sarai catturato dal gioco della mente, per un po’, e nel soffrire quell’attaccamento lo lascerai andare, nello stesso modo in cui un bambino impara a non toccare il fuoco, … Continue reading

Shakti: Invito alla vulnerabilità.

Invito alla vulnerabilità. Quando il senso del me si dissolve, quando la protezione egoica si assottiglia, quello che accade è che emergono tutta una serie di sensazioni, di emozioni che la struttura della personalità proteggeva. Alcune di queste emozioni possono essere difficili, all’inizio, da gestire, sono molto intense, del resto, se le avevamo nascoste nella cantina dell’inconscio c’era un motivo. … Continue reading

Shakti: Cercare e ritrovarsi.

Cercare e ritrovarsi. Credo che una delle maggiori difficoltà che un ricercatore spirituale, o qualcuno che si sente tale, incontri è che in realtà non sa che cavolo sta cercando. Pensa di saperlo, pensa di cercare qualcosa chiamato risveglio o illuminazione, anche solo più umilmente pace e serenità, smetter di soffrire. Sa che sta cercando qualcosa, ma non sa esattamente … Continue reading

Shakti: La delusione della ricerca.

La delusione della ricerca e il godersi l’avventura. Se c’è qualche posto dove vuoi andare, come puoi essere semplicemente qui? Lascia cadere, se puoi, ogni idea di cosa stai cercando: nessuna di esse è corretta. Lascia cadere l’idea che tu debba cercare e stai – se puoi – con il fuoco che alimenta quella ricerca. E’ un fuoco interiore che … Continue reading

Shakti: La trappola non duale.

La trappola non duale. Alcuni scappano dalla Vita rifugiandosi nella filosofia della non dualità. Altri si risvegliano alla Vita, scoprendo che non esiste nessuna separazione che è vera non dualità. E’ facile scappare nel concetto “non c’è nessuno, nulla esiste” per non sentire la Vita, anestetizzati da concetti che non sono vissuti, ma solo capiti. Questo fraintendimento rischia di far … Continue reading

Shakti: L’Abisso.

L’Abisso. Buio è il modo in cui la mente, ancora basata sul concetto di ego, vede il tuo vero Sè. Lo vede come buio perché la mente non potrà mai conoscere la sua sorgente. Nel sentire l’avvicinarsi di quell’ignoto, che ne determina l’estinzione, è ovvio che insorga paura, è la paura della morte. E si sa, nella morte siamo sempre … Continue reading

Shakti: Dalla Solitudine alla Totalità.

Dalla Solitudine alla Totalità. Quando non siamo in grado di toccare la nostra Totalità ci sentiamo soli. Quel senso di solitudine è la distanza tra ciò che siamo e il suo riconoscimento conscio, non ha a che fare con quante persone siano intorno a noi. Possiamo sentirci soli nel mezzo di una città, in una festa, in una relazione. Non … Continue reading

Shakti: Riconoscere il Sistema.

Meditare il Sistema invece che combatterlo. Il sistema non si combatte da fuori, ma da dentro, ovvero riconoscendo il sistema in te stesso e dissolvendolo nell’Amore. Non pensare che una sola persona non basti. Lascia che la tua Meditazione sia grande e, quando sarà ampia abbastanza da contenere ogni essere vivente, vedrai una fioritura dentro e fuori di Te. Non … Continue reading

Shakti: Essere presenti non appartiene alla mente.

Essere presenti non appartiene alla mente. L’apparente forza di volontà, da parte della Coscienza, di essere cosciente non ha nulla a che vedere con gli sforzi dell’ego di cercare di gestire qualcosa. Fino a che l’essere presenti a qualcosa è compiuto con l’idea di voler dissolvere una contrazione o uno schema – sia attraverso una tecnica che attraverso la pura … Continue reading

Shakti: Superare la paura.

Superare la paura. Domanda: “Quando guardo indietro questo nulla è percepito come buio e sale una gran paura e la sensazione di morire. C’è anche la sensazione che il corpo stia per esplodere quasi non riuscissi più a sopportare questo senso di ristrettezza. Accade anche un senso di impietrimento, con la sensazione di non potermi muovere fisicamente e il desiderio … Continue reading

Shakti: La paura è un invito.

La paura è un invito. Domanda: “Perché quando la vita ti ha portato tutto quello che ti mancava — lavoro, una casa, un uomo che ti ama – improvvisamente arriva il panico? Arriva l’inabilitante paura di uscire fuori di casa, l’ansia la fa da padrona e ti rende impotente e incapace di gioire e di godere di tutto ciò? La … Continue reading

Shakti: La mente dice di non essere consapevole.

La mente dice: “Non sono sempre consapevole”. […] Questa idea che afferma che tu non sempre veda chi sei, in effetti, è un’idea… c’è sempre questa consapevolezza, ma non sempre è consapevole di sé. A volte sorge una storia che dice: “Non sono consapevole sempre”, poi ti identifichi con quella storia e ti ci perdi dentro. […] Ma per chi … Continue reading