Tony Parsons: La manifestazione dell’Uno.

Semplicemente la manifestazione dell’Uno. Tony Parsons: “Penso che, in molti modi, ciò che accada qui è che la mente si fa avanti con l’intenzione di ottenere qualcosa e poi cominci a rendersi conto che non sta ottenendo un bel niente, perché non c’è niente che viene dato. E così continua a farsi avanti, sempre con l’idea di ottenere qualcosa e … Continue reading

Tony Parsons: La consapevolezza nutre la separazione.

La consapevolezza, semplicemente, nutre la separazione. “Nell’attività di ricerca ci possono essere esperienze, lungo il cammino, che incoraggiano il me a cercare ulteriormente e a provarci con rinnovato vigore. La terapia può portare un temporaneo senso di equilibrio personale nella storia. Pratiche come la meditazione possono portare a uno stato di pace e di silenzio. L’autoinvestigazione può portare a un’apparente, … Continue reading

Tony Parsons: La consapevolezza è dualismo.

La consapevolezza è dualismo. La consapevolezza o la coscienza sono semplicemente un mezzo che il me usa per conservare la propria continuità. La consapevolezza alimenta il me. Quando il me collassa, insieme a lui collassa anche la consapevolezza. Tony Parsons Domanda: Come può esserci un’apparenza senza coscienza, senza consapevolezza? Tony: Oh, è molto facile! Tutto ciò che accade è senza … Continue reading

Tony Parsons: Nessuna via per l’Illuminazione.

Nessuna via per l’Illuminazione. Domanda: Quello che dici è che qualsiasi sforzo del “me” è completamente inutile? Tony: No, è più profondo ed è molto peggio di questo. D.: In che senso? T.P.: Ciò che viene indicato è che non c’è nessuno, nessun “me”, non c’è un’identità separata o una persona con libero arbitrio e scelta, quindi non c’è niente … Continue reading

Tony Parsons: Qualcosa è stato perso o nascosto?

Come se qualcosa fosse stato perso o nascosto. “Tutto ciò che c’è è totalità, interezza… energia sconfinata che appare come ogni cosa […] il cielo, gli alberi, le emozioni, i pensieri e qualsiasi cosa. È il mistero del nulla che allo stesso tempo è il tutto. Non c’è nulla al di fuori della sconfinata immensità, ma, nonostante questo, visto che … Continue reading

Tony Parsons: Non ci sono oggetti, c’è solo l’Infinito.

Non ci sono oggetti, c’è solo l’Infinito. Tony Parsons: “C’è solo Vitalità, solo Essere, sono solo parole… […] Questa Vitalità è smisurata, non misurabile, è ogni cosa ed è anche nulla, è nulla che appare come tutto. Domanda: Perchè noi percepiamo questa stanza? T.P.: Il me percepisce ciò che pensa essere questa stanza; quando non c’è il me, c’è solo … Continue reading

Tony Parsons: E’ uno scherzo cosmico!

E’ uno scherzo cosmico! Interrogante: Qualche volta parli del tempo verticale, in opposizione al tempo lineare. Tony: No, non tempo verticale. Verticalità. I.: Verticalità. E’ quando quel cambiamento, qualunque cosa sia, apparentemente accade? E’ quella la fine della storia? T.P.: E’ vedere che c’è solo questo, che è senza tempo, ed è anche il godere della storia del tempo, ma … Continue reading

Tony Parsons: Cosa E’ …

Cosa E’ … Io sono… l’espressione divina, esattamente come sono, proprio qui, proprio ora. Tu sei l’espressione divina, esattamente come sei, proprio qui, proprio ora. E’ l’espressione divina, esattamente com’è, proprio qui, proprio ora. Nulla, proprio nulla, deve essere aggiunto o tolto. Niente è più valido o sacro di qualcos’altro. Non deve essere soddisfatta nessuna condizione. L’infinito non è da … Continue reading

Tony Parsons: Oltre ogni definizione.

Oltre ogni definizione. È un difetto del linguaggio che le parole suggeriscano realtà permanenti e, di conseguenza, le persone non vedano oltre quest’inganno. In questo modo la gente parla di una meta finale e pensano che essa sia «reale», ma è solo una forma del linguaggio e la meta, in sé, è priva di sostanzialità. Colui che realizza la vacuità … Continue reading

Tony Parsons: Senza Senso.

Meravigliosamente Gloriosamente Senza Senso. Domanda: Ci viene detto che abbiamo tutto dentro di noi, quindi c’è qualcosa che dobbiamo imparare? Qualcosa ci deve essere insegnato? Tony Parsons: No, non c’è niente che deve essere imparato o insegnato e non c’è un noi che contiene tutto dentro; è la differenza di questo messaggio. E’ un messaggio radicale, che percepisce che non … Continue reading

Tony Parsons: La realtà naturale è già completa.

La realtà naturale è già completa. Domanda: L’esistenza dell’uomo ha un qualche scopo? T.P.: No, questa intera manifestazione non ha alcuno scopo o significato. E’ una cosa difficile per il “me”, perchè il “me” desidera uno scopo, un significato; il “me” può esistere solo nella speranza che le cose andranno meglio, quindi il “me” crede veramente che ci sia uno … Continue reading

Tony Parsons: Non può essere conosciuto.

Questo è il mistero che non può essere conosciuto. Tony Parsons condivide quello che chiama “Il Segreto Svelato” (The Open Secret): la percezione della realtà radicalmente differente. Investiga la natura delle varie tradizioni spirituali, mentre espone il mito che circonda il mistero a cui aspirano. Rivela anche il modo in cui la ricerca della soddisfazione può solo rafforzare il senso di tendere … Continue reading