G. I. Gurdjieff: Quando il sapere surclassa l’essere.

Quando il sapere surclassa l’essere.

Nessuno capisce che il grado del sapere d’un uomo è una funzione del grado del suo essere.

Quando il sapere surclassa eccessivamente l’essere, diviene teorico, astratto… può diventare addirittura nocivo, perché, invece di servire la vita e di aiutare la gente nella lotta contro le difficoltà, un sapere di questo tipo comincia a spiegare tutto: perciò può arrecare soltanto difficoltà nuove, nuovi guai e calamità d’ogni genere, che prima non esistevano.

L’uomo è una macchina, tutto ciò che fa, tutte le sue azioni, tutte le sue parole, pensieri, sentimenti, convinzioni, opinioni, abitudini, sono i risultati di influenze e impessioni esterne. Per “fare” bisogna essere.

George I. Gurdjieff

Fonte: https://www.meditare.net/wp/maestri/quando-il-sapere-surclassa-lessere-gurdjieff/

WooshDe7Torna Su

Precedente L’intento cosmico. Successivo Shakti Caterina Maggi: Incontrare la paura.