Ramana Maharshi: Vero vedere.

Versi di Ramana Maharshi.

Il sé pensò: “Come può essere tutto questo senza di me? Se l’eloquio è fatto dalla lingua, il respiro dai polmoni, la vista dagli occhi, l’udito dagli orecchi, l’odorato dal naso e la meditazione dalla mente, allora, chi sono io?” Aitareya Upanishad

In qualche momento della storia sopraggiunse Ramana Maharshi. Si pose un problema analogo e lo risolse in modo superbo ed egregio.

* * *

Una breve composizione poetica di Ramana Maharshi, per riflettere e da cui trarre spunto per meditare …

Sebbene il mondo e la conoscenza di esso
nascano e si pongano assieme,
è solo dalla conoscenza
che il mondo è reso manifesto.

Il Tutto, da cui il mondo e la sua conoscenza
nascono e su cui poggiano,
ma che splende senza essere nato e posto
quello solo è reale.

Sotto qualsiasi nome e forma
viene adorata l’onnipresente Realtà
senza-nome e senza-forma,
quella è solo una porta per la realizzazione.

Vero vedere è comprendere
la propria verità nella verità
di quella vera Realtà,
essendo uno con essa,
ed essendo stati ridotti in essa.

Così dovresti conoscere.

* * *

Tratto da: “La verità rivelata”, I quaranta versi di Ramana Maharshi.

Fonte: https://www.meditare.net/wp/spiritualita/versi-di-ramana-maharshi/

WooshDe7Torna Su

Precedente Mauro Scardovelli: Attraversare i gironi dell'inferno per rinascere. Successivo La dissonanza cognitiva: L'esperimento di Festinger.